Come vincere lo stress da trasloco

0
Come vincere lo stress da trasloco

Ci sono diversi motivi per cui, prima o poi, tocca affrontare un trasloco: l’arrivo di un bebé, un nuovo posto di lavoro, un divorzio, sono soltanto alcune delle ragioni che spingono le persone a lasciare la loro casa per trasferirsi in una più grande oppure più adatta alle loro esigenze o alla nuova vita “da single”.

Tuttavia, come per tutti i cambiamenti, anche il trasloco può essere molto stressante.

Non solo bisogna smontare, rimontare i mobili o decidere quali portare e quali invece no, ma anche prepararsi a spostarsi in un posto lontano dagli amici oppure dai genitori o dagli altri affetti.

Cosa fare in questi casi? Ecco cinque consigli che vi permetteranno di vincere lo stress da trasloco e arrivare nella nuova casa con un atteggiamento positivo e sereno.

1.Preparate un piano di battaglia

Anche se può sembrare impossibile, soprattutto se dietro il trasloco c’è una separazione o un divorzio in corso, per prima cosa dovrete organizzare un piano di battaglia.

Armatevi di carta e di matita, poi iniziate a girare per la casa e annotate quali sono i mobili che potete spostare da soli e quali quelli che invece richiederanno l’aiuto di amici e di parenti.

Stilate anche una lista di tutte le piccole cose che non dovete dimenticare e di fare e, da non ultimo ma non meno importante, segnate anche i numeri di emergenza, come quello dell’agenzia dei traslochi, del nuovo padrone di casa e delle persone che volete chiamare per spostare i mobili più pesanti.

2.Attenzione ai ricordi

Man mano che svuoterete la casa, potrebbero saltare fuori degli oggetti non proprio graditi o che vi ricordano il vostro ex o la vostra ex. In questi casi cercate di mantenere la testa lucida e, se non volete portarli con voi o sono davvero così dolorosi, buttateli senza rimpianti in un sacco della spazzatura.

3.Caos, come affrontarlo?

Inutile girarci intorno: anche se avete organizzato tutto nei minimi dettagli, oltre agli imprevisti, durante il trasloco dovrete essere pronti ad affrontare il caos: scatole e scatoloni, dopo essere usciti dalla vecchia casa, si ammucchieranno in quella nuova.

Preparatevi quindi ad affrontare l’inevitabile e cercate, sempre, di pensare positivo.

E a proprosito di scatole e scatoloni (clicca qui per acquistare scatole in cartone), se la vostra preoccupazione è quella di avere l’auto troppo piccola per accoglierli tutti, ricordate che esiste il servizio di noleggio furgoni, anche online! Van4you, ad esempio, è un servizio di noleggio furgoni con varie sedi in Italia (da poco è stata inaugurata la sede Van4you a Modena) che offre tariffe vantaggiose e perfino una formula speciale per il week-end.

4.Sistemate la nuova casa

Quando avrete sottomano tutti gli scatoloni, non aspettate troppo tempo e procedete con la fase di disimballaggio, di modo da poter usare la nuova casa fin da subito.

Un’astuzia che potrebbe tornarvi utile è quella di mettere gli oggetti negli stessi posti in cui si trovavano nella vecchia casa: in questo modo vi abituerete prima al nuovo ambiente.

5.Andate alla scoperta del nuovo quartiere

Finito il trasloco, non rinchiudetevi in casa, ma uscite e andate alla scoperta del nuovo quartiere: concedetevi una passeggiata rilassante, andate in giro per negozi, prendete un caffè o, se li avete e siete dotati di una faccia tosta da manuale, provate ad andare a conoscere i nuovi vicini di casa.

 

LEAVE A REPLY